Martedì 8 novembre 2011 presso il teatro dell’Oratorio di San Pellegrino per le scuole che sono state scelte come giuria popolare del Festival sarà rappresentato lo spettacolo per bambini: "E sulle case il cielo", tratto dal libro di Giusi Quarenghi, Ed. TopiPittori - 2007 Poesie, storie e canzoni presentate da Ferruccio Filipazzi; immagini di sabbia: Massimo Ottoni; scene: Giulia Bonaldi; regia e progetto luci: Piera Rossi. Teatro di narrazione e performance visiva con utilizzo di sabbia e oggetti. Uno spettacolo di poesia, in voce e immagini.



E sulle case il cielo “Perché i versi non sono, come si crede, sentimenti, sono esperienze”, così si apre questo libro: con una citazione del poeta praghese Rainer Maria Rilke. Non solo i versi sono esperienze, ci porta a riflettere l’autrice: anche le emozioni e sentimenti lo sono. Forse sono proprio le esperienze che ci fa fare la poesia: esperienze tutt’altro che vaghe, in quanto vere e proprie esplorazioni di un ambito che ha bisogno di parole, proprio come un continente nuovo, per essere compreso e viaggiato. Ma che cos’è, allora, la poesia? Utile questo libro di Giusi Quarenghi, per rispondere alla domanda, cercando risposte insieme a bambini e ragazzi, molto sensibili al linguaggio poetico, non appena a esso vengano esposti. La poesia, sembra dirci l’autrice, è esperienza del mondo: e, soprattutto, è dizione, pronuncia, canto di tale esperienza, per ognuno unica, con lo strumento vivo della voce.

Un libro per:
· quando stagioni e stati d’animo si somiglino
· immaginare un diario fatto di disegni e poesie
· fermarsi ad ascoltare i propri pensieri
· accorgersi dei suoni che hanno le parole




Festival Nazionale di Poesia per e dei bambini - www.culturabrembana.com/sanpellegrinofestival - @Valbrembanaweb.com